Juventus, Giuntoli: “Rifletteremo davanti a offerte importanti”

Cristiano Giuntoli, ex dirigente del Napoli e nuovo dirigente della Juventus, ha parlato in conferenza stampa di alcuni calciatori e degli obiettivi.

Le parole di Giuntoli:

Sul Napoli: “Voglio ringraziare De Laurentiis e Chiavelli, che otto anni fa mi hanno dato una grande possibilità. Voglio ringraziare anche tutta Napoli, i tifosi, la società, i giocatori, tutti”

Sull’accoglienza: “Sono molto contento, ho avuto un’accoglienza straordinaria da parte di tutti. Ho trovato un ambiente che mi ha accolto in maniera incredibile e sono molto contento di questo”

Sulla Juventus: “Da fuori non penso ai problemi degli altri, ho aspettato di vedere certe cose. Alla fine conta ciò che faremo qui in avanti. La società mi ha chiesto di tornare a essere competitivi in Italia e nel mondo, e sostenibili, dovremo dare occhio ai conti e alla storia della Juve. Diventare virtuosi all’inizio sarà un ostacolo, poi sarà un punto di forza. La mia storia parla chiaro, ho fatto 6 anni e 8 anni in due club. Certo di portare mia esperienza in questo club prestigioso”

Sul mercato: “Io sono appena arrivato ma il club si era già mosso in maniera straordinaria. Rinnovando Rabiot, riscattando Milik, acquistando Weah. Gran parte del mercato è stato fatto. Dobbiamo razionalizzare la rosa, le priorità sono queste”

Sugli esuberi: “McKennie fuori progetto? Noi non l’abbiamo mai detto, ci sono giocatori che si stanno allenando a parte perché sono sul mercato. Per Zakaria, Arthur e Bonucci stiamo parlando con un paio di club’

Su Lukaku: “Noi stiamo puntando fortissimo su Vlahovic, Chiesa, Milik e Kean. Lukaku? Per il resto stiamo facendo richieste di informazioni per diversi giocatori, il resto è ricamo dei giornali. Noi siamo convinti di avere squadra molto competitiva, il mercato è appena iniziato, quello in entrata per ora è finito perché dobbiamo lavorare sulle uscite e non sappiamo nemmeno quante competizioni andremo a giocare

Su Vlahovic: “Non è un segreto che dobbiamo dare una sistematica ai conti, però puntiamo su di lui. Ma davanti a offerte irrinunciabili dovremo fare delle riflessioni”

Su Pogba: “Lo aspettiamo. Ha qualità, esperienza, conosce l’ambiente, su di lui puntiamo per trascinare i ragazzi che abbiamo”

Sugli obiettivi: “Non dobbiamo porci obiettivi minimi e non mi pongo dei limiti, ma dobbiamo fare il massimo possibile”

Su Chiesa: “Per noi sono incedibili, ma se arrivano offerte irrinunciabili ci pensiamo perché dobbiamo mettere a posto i conti. Quanto? Non parlo di cifre, dipende anche da quando e se arrivano queste offerte”

Sulla difesa: “Via Bonucci dentro un giocatore? No, siamo già troppi”

Su Allegri: “Con lui parlo ogni giorno e non mi ha chiesto nessun giocatore, crede nel progetto e vuole puntare sui giovani in questo percorso di crescita. La Juventus l’anno scorso ha fatto annata importante. Noi siamo sicuri che lui sia il più talentoso di tutti”

Seguiteci su Twitter!

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo:

Riccardo Molinari

Aspirante giornalista, laureato. Il calcio è la mia passione e amo raccontarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *