Milan, la prima conferenza stampa di Okafor: le sue parole

DiRedazione

Ago 8, 2023 #Milan, #Okafor

Noah Okafor, attaccante del Milan, arrivato a titolo definitivo dal Red Bull Salisburgo, ha parlato dalla sala stampa di Milanello.

Le parole di Okafor:

Come è andato il primo giorno a Milanello?
“Prima di tutto vorrei salutarvi. Ho avuto una sensazione veramente meravigliosa. Ho firmato il contratto con il Milan, ieri prima volta a Milanello e primo allenamento con la squadra”.

Hai postato una foto con Chukwueze…
“Sono stato con la squadra a Los Angeles, mi hanno dato un grandissimo benvenuto. Ieri ho incontrato Chukwueze per la prima volta, lo conoscevo già perché è nigeriano, ci avevo parlato altre volte per altre occasioni e sono molto contento di averlo come compagno di squadra”.

Hai parlato con Pioli su dove giocare?
“Ho avuto un infortunio al metatarso. Sono molto contento di allenarmi con la squadra, sono ad un buon livello e ho recuperato. Ho parlato con Pioli della posizione in cui giocare, in un tridente per esempio, ma vedremo nelle prossime settimane… Comunque sensazione bellissima”.

C’è qualche compagno che ti ha impressionato?
“Tutti, soprattutto Giroud. Ci ho parlato molto. Anche Leao mi ha aiutato. Ho riscontrato ottime qualità in questi due giocatori. Penso che siamo un’ottima squadra, completa, non vedo l’ora di iniziare”.

Pensavi di arrivare al Milan dopo averlo affrontato l’anno scorso?
“Nel calcio le cose si muovono molto velocemente. Ho giocato contro il Milan due volte e dopo queste partite sono rimasto in contatto con il club. Ora sono molto felice di essere qui, club meraviglioso”.

Domani giocherai?
“Deciderà il mister, vedremo quali sono i piani”.

Il Milan è da Scudetto?
“Milan fortissimo, sia allenamento che in partita. Penso che mi aspetti una grande stagione”.

In cosa sei simile a Leao?
“Siamo stati in contatto lo scorso anno. Quando lo vedo giocare lo vedo sorridere. Noi parliamo moltissimo insieme. Cercherò di giocare particolarmente bene nell’uno contro uno”.

L’anno scorso hai fatto impazzire anche l’Italia con la Svizzera…
“È stata una grande partita a Roma. Ora sono qui con voi in Italia però, e sono molto felice di essere qui”.

Sei più veloce di Leao e Chukwuese?
“Non lo so, siamo tutti molto veloci. Vedremo. La cosa più importante è avere armonia nella squadra, soprattutto in attacco. Cercheremo di giocare al meglio delle nostre possibilità”.

Cosa ti ha convinto a scegliere il Milan?
“Quando mi sono state presentate le varie opzioni ho considerato il Milan per la sua storia, ne sono rimasto impressionato. Fin dal primo giorno ho scelto di puntare sul Milan tra le varie alternative. Ho avuto contatti con Pioli, a lui sono piaciuto e questa è una cosa molto importante”.

Hai già vinto molto in carriera…
“Non mi piace perdere, ho vinto quattro titoli. Il Salisburgo era un’ottima squadra. A me del Milan piace la filosofia del club e la sua storia. Devo lavorare ogni giorno per raggiungere gli obiettivi di squadra”.

Un messaggio per i tifosi.
“Non vedo l’ora di incontrarvi a San Siro e di festeggiare insieme il primo gol. Forza Milan”.

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *