Roma, Belotti: “Le voci sul centravanti non mi danno fastidio”

DiRedazione

Ago 4, 2023 #Belotti, #Roma

Andrea Belotti, attaccante della Roma, ha parlato dopo l’amichevole contro il Farense ai microfoni di Vocegiallorossa del club giallorosso.

Le parole di Belotti:

Come ti senti?
“Bene. Sono contento, il bilancio è molto positivo, è stato un ritiro tosto e impegnativo, ma so che personalmente era ciò di cui avevo bisogno, avevo bisogno di lavorare e fare carichi pesanti, questa è la base per una stagione molto lunga. I carichi di ora poi non si potranno più fare ed era importante per me“.

Resti alla Roma? Ti senti di dirlo?
“Io non penso a niente. Penso a giocare, sono in una grande squadra, sento la fiducia di tutti, da parte dello staff, dalla dirigenza, dal mister, per me questa è la cosa più importante. Le voci non mi interessano“.

Potresti iniziare la stagione da titolare. Ti danno fastidio le voci sulla necessità di un centravanti?
“No, non mi danno fastidio, perché so che la stagione è lunga, se ci sarà bisogno di un attaccante la società e il mister staranno valutando. La stagione è lunga, serve anche rifiatare, tutte le squadre fanno così. Devo solo pensare a stare bene fisicamente, a star bene con la squadra e fare ciò che sono in grado di fare“.

I compagni hanno detto che l’obiettivo è tornare in Champions.
“Si vedrà strada facendo. Il sogno di una città intera è tornare in Champions, quando senti quella musichetta l’atmosfera è diversa. Vedremo gara dopo gara, l’importante per me è concentrarsi, fare il massimo e vincere tutte le partite che ci sono. Il nostro focus deve essere fare 3 punti ogni partita. Penso che la Roma sia una squadra forte e penso sia quasi obbligatorio giocare ogni partita per vincere“.

106 reti in Serie A, lo scorso anno nessuna. Come si spiega?
“È stata una stagione turbolenta, non ho fatto i due ritiri, una frattura alla mano, una frattura intercostale, da fuori non sembra ma non è facile giocare in determinate condizioni. Posso stringere i denti e andare oltre me stesso, ma quando sai di non essere al 100% è normale fare più fatica, ma sono convinto che tutti gli infortuni dello scorso anno siano alle spalle e che sarà una stagione migliore“.

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *